Estate 2015: 16 libri da leggere in vacanza

Estate 2015: 16 libri da leggere in vacanza

Estate, tempo di libri. Con l’avvicinarsi dei giorni di vacanza un giro in libreria è un rito obbligatorio per chi considera la lettura un piacere indispensabile. Le proposte degli editori sono praticamente infinite e i media, di questi tempi, pubblicano a ripetizione elenchi di romanzi vecchi e nuovi tra i quali è sempre difficile orientarsi.

Per chi ha poco tempo ed è in cerca di qualche suggerimento, come avevo già fatto lo scorso anno (qui il post con i libri del 2014), ho selezionato sedici testi usciti nel 2015 capaci di soddisfare le esigenze di lettori molto diversi tra loro, con un occhio di riguardo per gli autori italiani.

Di alcuni dei romanzi proposti si può leggere una recensione più ampia cliccando sul titolo, altri, invece, sono letture in corso o appena terminate e offrono soltanto un breve profilo. Tutti i libri suggeriti hanno l’indicazione del tipo di lettore a cui potrebbero piacere e le motivazioni della scelta.

Che optiate per acquistare alcuni di questi libri o che per la vostra estate abbiate già nello zaino (o nel tablet) altri romanzi, la raccomandazione è sempre la stessa: leggete, fate leggere e divertitevi.

Buone vacanze e buone letture!

Troppa importanza all’amore, Valeria Parrella – Einaudi

Per chi: per chi ama i racconti raffinati e intelligenti.

Perché: perché è un libro che sorprende, otto storie brevi che coinvolgono come un romanzo, personaggi che restano scolpiti nella memoria e uno stile che graffia i sentimenti. Insomma, un piccolo tesoro.

Dimmi che credi al destino, Luca Bianchini – Mondadori

Per chi: per chi cerca un romanzo divertente, ma non superficiale.

Perché: perché è una storia che si legge facilmente sotto l’ombrellone e che appassiona grazie a personaggi brillanti e a dialoghi densi d’ironia.

L’esatto contrario,  Giulio Perrone – Rizzoli

Per chi: per chi ama il noir all’italiana, Roma capitale e le apparenze che spesso ingannano.

Perché: perché Giulio Perrone, fondatore dell’omonima casa editrice, si cimenta con una storia avvincente, raccontata con un linguaggio lucido e un ritmo incalzante. Una lettura ad alta tensione da gustarsi senza troppe pause.

Il ladro di nebbia, Lavinia Petti  – Longanesi

Per chi: per chi ama leggere pagine ricche di fantasticherie e divagazioni. Il ladro di nebbia piacerà a chi  apprezza le storie oniriche, le atmosfere cupe, i personaggi stravaganti e le relazioni umane complicate e misteriose.

Perché: Il ladro di nebbia è un fantasy perfetto per le giornate di riposo estivo, quando si è disposti a dedicare tempo a storie, stili e linguaggi che magari non affronteremmo in altre occasioni. Una lettura particolare, difficile da inquadrare e per questo meritevole.

La giostra degli scambi, Andrea Camilleri, Sellerio

Per chi: per chi ama Vigata, le indagini di Montalbano e i gialli intelligenti che non rinunciano all’ironia.

Perché: perché d’estate un giallo di Camilleri è sinonimo di vacanza, quanto un gelato o una bella granita.

Adelante, Silvia Noli – Fazi

Per chi: per chi è in cerca di una lettura autobiografica ad alto tasso di umorismo, ma ricca di sensibilità.

Perché: perché l’autrice racconta una vita, iniziata con un’infanzia difficile, in cui molte giovani donne italiane potrebbero riconoscersi, un’esistenza precaria in cerca di un equilibrio difficile da trovare, ma in cui l’unica possibilità è quella di andare avanti. Adelante, appunto.

Le tartarughe tornano sempre, Enzo Gianmaria Napolillo – Feltrinelli

Per chi: per tutti. Un romanzo lieve da leggere, ma difficile da scordare.

Perché: perché attraverso un tema drammaticamente attuale, quello dei migranti che approdano sulle coste italiane, il romanzo parla al cuore del lettore e lo rapisce.

Bestiario diplomatico Ritratto nostalgi-tragico-ironico dell’inenarrabile microcosmo di un’ambasciata. Anzi due, Valerio Parmigiani – Effepi Libri

Per chi: per i curiosi dei mestieri e delle vite altrui, spesso così lontane dalle nostre. Per chi alla fantasia dei romanzi preferisce le esperienze di vita vissuta.

Perché: perché è un libro interessante e ben scritto, un testo che tratta esperienze originali che rivelano retroscena impensabili per chi non conosce il mondo diplomatico e i suoi protagonisti.

La piuma, Giorgio Faletti – Baldini e Castoldi

Per chi: per chi ha sempre apprezzato i libri dell’autore scomparso e vuole  ricordarlo con una favola morale, ben diversa dai suoi classici thriller.

Perché: perché La piuma è una storia delicata che si legge in poche ore, ideale per i lunghi pomeriggio di riposo in cui la mente ha più tempo per riflettere.

Cade la terra, Carmen Pellegrino – Giunti

Per chi: per chi è sensibile al fascino dei luoghi abbandonati (l’autrice si autodefinisce “abbandonologa), quei borghi che la modernità spesso condanna a scomparire e che, tra le loro case in rovina, nascondono poesia e misteri da scoprire.

Perché: perché Cade la terra è nella cinquina dei finalisti del Premio Campiello ed è un esordio di rara intensità, una storia narrata a più voci con una protagonista originale, Estella, una ex-suora rimasta l’unica abitante dell’immaginario borgo di Alento.

Chi manda le onde, Fabio Genovesi – Mondadori

Per chi: per i lettori con un cuore bambino, che sanno emozionarsi  leggendo di vicende e personaggi bizzarri.

Perché: perché è un romanzo originale, divertente e assolutamente imprevedibile.

La donna dal taccuino rosso, Antoine Laurain – Einaudi

Per chi: Per chi è in cerca ore di lettura intriganti e divertenti, senza violenza, ma con un po’ di affascinante mistero alla francese.

Perché: perché è un romanzo-romanzo, di quelli costruiti alla perfezione, una storia senza sbavature che appassiona dall’inizio alla fine. Il libro è uscito a gennaio del 2015 ma non mi stancherò mai di proporlo.

Ajò sorridi sei a Londra, @Sfigatamente – Palabanda Edizioni

Per chi: per i giovani che stanno pensando di fare un’esperienza di vita a Londra e cercano informazioni pratiche e dettagliate su quello che troveranno una volta sbarcati nella capitale del Regno Unito.

Perché: perché il libro è scritto con lo stile acuto che caratterizza la sua autrice, nota sui social network italiani. Una guida che parte dall’esperienza personale e non trascura nessun aspetto. Un libro prezioso, ben fatto e divertente anche per chi non ha nessuna intenzione di trasferirsi a Londra.

Il creasogni, Simone Toscano – Ultra

Per chi: per sognatori in cerca di una favola semplice e ingenua da leggere sotto l’ombrellone anche ai bambini.

Perché: perché di sogni abbiamo tutti bisogno.

Non va sempre così, Evelina Santangelo – Einaudi

Per chi: per chi è stanco di letture disfattiste ed è in cerca di pagine che portino uno spiraglio di luce nel buio dei nostri tempi di crisi generalizzata.

Perché: perché Evelina Santangelo ha scritto una storia di rivincita che fa bene allo spirito e aiuta a credere nelle possibilità di ripresa del nostro Paese. Non ottimismo a buon mercato, ma nuove idee e positività per un domani migliore.

Grey, E.L James – Mondadori

Per chi: per chi non si è perso nemmeno una delle Cinquanta sfumature di Grigio e dopo aver studiato per bene la trilogia è andato a vedersi la trasposizione cinematografica. Insomma, è il libro ideale per le fan di Mr. Grey, a cui ormai tutte danno il volto impenetrabile di Jamie Dornan, l’attore che lo impersona nel film.

Perché: perché se la temperatura si era già fatta caldissima con le 50 sfumature, con Grey diventa bollente. Stile, storia e battute sono sempre le stesse (con la trilogia si studia, con Grey si ripassa), ma i pensieri, oddio,  i pensieri di Mr. Grey sono ancora più perversi delle sue azioni.

Se ti è piaciuto questo post, non perderti i prossimi. Clicca qui e iscriviti subito per ricevere tutti gli aggiornamenti

1 commento

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*