Splendore di Margaret Mazzantini

Splendore di Margaret Mazzantini

splendorePremessa: adoro la scrittura di Margaret Mazzantini. Ho letto tutti i suoi romanzi e ne ho amati molti. Splendore, la sua ultima fatica, pubblicata come sempre da Mondadori, mi è piaciuta un po’ meno. E non perché l’autrice, padrona di un stile sempre solido, virtuoso e favolosamente lirico, non abbia utilizzato le sue armi migliori, ma soltanto perché la storia non è riuscita, nel mio caso, a superare i confini della testa. Pancia e cuore sono rimasti a digiuno.

Splendore racconta la vicenda di Guido e Costantino, due ragazzi di classe sociale diversa che si conosco fin dall’infanzia e crescono turbati da un’attrazione che agli occhi del mondo è immorale. Si allontanano, ma come calamite tornano ad avvicinarsi per scoprire di amarsi di un amore impossibile, se non viene accettato da se stessi prima che dalla società.

 E davvero accadde. E fu contro natura.

E davvero vorrei sapere che cos’è la natura.

Un tema attuale, delicato, un linguaggio crudo, affilato, pagine intense capaci di portarti al pianto e poi, quando credi di essere giunto allo zenit dell’emozione, ti ritrovi ad annoiarti e a chiederti: «Perché mi deve importare di Guido e Costantino?».

Splendore è una prova indubbiamente difficile. Mettersi nei panni di un uomo alla ricerca della propria identità sessuale non deve essere cosa facile per una donna, moglie e madre di quattro figli. In Splendore Margaret Mazzantini ci riesce egregiamente, la vita che assegna ai suoi protagonisti è più che realistica (lo dico per aver conosciuto persone che hanno vissuto esperienze analoghe), la psicologia dei personaggi è ineccepibile, eppure ho chiuso il libro con una sensazione di incompiuto: ho sentito i protagonisti muoversi su un palco distante, mi è mancata l’empatia, quel sentimento capace di far restare per sempre un personaggio nel ricordo.

Un libro all’altezza, ma non il più alto.

  • Titolo: Splendore
  • Autore: Margaret Mazzantini
  • Editore: Mondadori
  • Pagine: 309
  • Prezzo: 20€
  • Voto: 7

Se ti è piaciuto questo post, non perderti i prossimi. Clicca qui e iscriviti subito per ricevere tutti gli aggiornamenti

1 commento

  1. Avatar
    Valeria Febbraio 13, 2014

    Anche a me piace molto come scrive la Mazzantini, ma secondo me con Splendore non è riuscita ad entrare in empatia con i suoi personaggi. Finito il libro quei personaggi non mi parlavano più, come invece è successo con “Venuto al mondo”. Ovviamente è un’opinione del tutto personale.
    Mi pare che abbia raccontato una storia di cui fosse poco convinta anche lei!

Fai clic qui per annullare la risposta.

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*