L’assassinio di Pitagora. Marcos Chicot

L’assassinio di Pitagora. Marcos Chicot

 

logo_p&g_big

Ottobre 2014 

L’assassinio di Pitagora dello spagnolo Marcos Chicot (Salani) è un gran romanzo con una storia singolare, che lo rende ancora più speciale. Il suo autore, quarantatreenne, manager e padre di una bimba down, nel 2013 l’ha autopubblicato in formato e-book, sperando con gli incassi di garantire un futuro alla figlia. L’obiettivo è stato presto centrato poiché il libro ha dominato le classifiche di vendita di Amazon per cinque mesi, fino a quando le case editrici lo hanno scoperto. Ed è arrivato il successo internazionale che ha garantito a Chicot un posto di diritto tra gli scrittori di bestseller (oggi Chicot devolve il 10% degli incassi a enti che si occupano dei portatori di handicap). L’assassinio di Pitagora, ambientato tra Crotone e Sibari, località governate dai pitagorici nella Magna Grecia del 510 a.C. è un thriller storico affascinante, non solo per gli eccellenti personaggi e per l’esattezza delle ricostruzioni (dagli usi e costumi dell’epoca fino ai personaggi e agli avvenimenti), ma soprattutto per la trama, che parte in sordina per poi rivelarsi straordinariamente coinvolgente, grazie a un crescendo di emozionanti colpi di scena.

Patrizia&Giuditta 2VociX1Libro è una rubrica che nasce dall’incontro di due persone distanti per formazione ed esperienze di vita, ma unite da una grande passione per i libri e la letteratura. Due donne, Giuditta e io, che si sono conosciute leggendo l’una il blog dell’altra senza essersi mai incontrate di persona (ma intenzionate a farlo quanto prima), due “sentire” spesso discordanti ma sempre rispettosi e aperti al confronto. Da questa complicità è nata, tra un tweet e l’altro, l’idea della rubrica. Un lu