“La manutenzione dei sensi” di Franco Faggiani

“La manutenzione dei sensi” di Franco Faggiani

La manutenzione dei sensi di Franco Faggiani (Fazie editore) è un romanzo bellissimo. Uso un aggettivo semplice per descriverlo, bellissimo, appunto, perché le pagine di questo libro raccontano una storia semplice, di una bellezza incontaminata, come le montagne che fanno da sfondo alle vicende dei protagonisti.

La manutenzione dei sensi è una favola moderna che prende il via nel grigiore di Milano, dove una peculiare famiglia, composta da Leonardo Guerrieri, giornalista vedovo e depresso, con una figlia neolaureata, Nina, e un adolescente affetto da sindrome di Asperger, Martino, in affido temporaneo, cercano una serenità e un equilibrio apparentemente difficili da trovare.

La manutenzione dei sensi

Tutto cambia quando Nina si trasferisce a Boston per lavoro e Leonardo decide di ristrutturare una vecchio casolare di proprietà sui monti della Valle di Susa e di viverci con Martino, ragazzo geniale ma dal carattere complesso. L’incontro con la natura e le sue leggi, ma soprattutto con la gente di montagna, burbera e schietta, generosa e infaticabile, spalanca un mondo di nuove opportunità alla strana coppia, che giorno dopo giorno impara a conoscersi e ad amarsi come mai aveva fatto prima.

“La manutenzione dei sensi”, un titolo perfetto per una storia terapeutica

Fin dall’azzeccatissimo titolo, La manutenzione dei sensi, narrato  in prima persona da Leonardo,  trasmette serenità e sentimenti positivi, come se le passeggiate nei boschi e le cime innevate dei monti potessero fuoriuscire dalla pagina scritta e materializzarsi nella mente del lettore.

Con un linguaggio schietto e moderno, che non ha bisogno di orpelli per andare a segno, Faggiani racconta una storia densa di poesia e di speranza, che ha anche il merito di puntare i riflettori su una sindrome poco conosciuta, probabilmente più diffusa di quel che si pensa.

La storia raccontata da Faggiani è di quelle che vanno in crescendo, con personaggi ruvidi che pagina dopo pagina lasciano scoprire al lettore  le sfacettature meno evidenti, ma più preziose della loro personalità.

Un romanzo per chi cerca l’essenza delle cose e rifugge dalla superficialità e dal superfluo. Una storia di valore, da assaporare con calma, magari davanti al fuoco di un camino.

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*