“Woody” di Federico Baccomo, ironia e sensibilità contro la violenza sulle donne.

“Woody” di Federico Baccomo, ironia e sensibilità contro la violenza sulle donne.

Federico Baccomo scrive come un cane. No, non è un insulto, è un complimento, giuro! Lo scrittore milanese ha da poco mandato alle stampe Woody un romanzo breve in libreria per Giunti, la cui voce narrante è proprio un adorabile quattrozampe che si presenta così:

Woody

Mio nome: Woody.

Miei anni: quasi tre.

Mia razza: basenji.

Fatta eccezione per le prime pagine, nelle quali il lettore deve compiere uno sforzo per adattarsi al “linguaggio canino”, il libro è una testimonianza di come si possa parlare in modo efficace di un tema delicato e sempre attuale, quello sulla violenza sulle donne.

Il romanzo racconta la storia di Woody e della sua giovane padrona Laura, che un giorno inizia una relazione con un uomo che si rivelerà possessivo e violento. Al povero animale non resterà che cerare di proteggere l’adorata padrona, con conseguenze imprevedibili.

Illustrato da Alessandro Sanna, il romanzo di Federico Baccomo, di facile lettura anche per un pubblico molto giovane, ci ricorda, specie in questo 25 novembre, giorno dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne, che libri e cultura rappresentano l’arma essenziale per combattere il virus della violenza machista che infesta la nostra società.

Con ironia e sensibilità Federico Baccomo contrappone l’amore e la fedeltà assoluta di un cane nei confronti della sua padrona al cinismo violento di chi si sente in diritto di controllare la vita altrui.

Woody, in definitiva, è un piccolo libro dal grande cuore, da far leggere anche ai ragazzi affinché, sorridendo, interiorizzino l’importanza del rispetto nei confronti delll’altro sesso.

Banner-Leggere-ci-rende-più-forti6In quest’ottica proprio l’editore di Woody, Giunti, ha lanciato la campagna “Leggere ci rende più forti – con la forza delle parole si combatte la violenza“, per la quale, fino al 28 novembre, diversi libri saranno proposti al pubblico con uno sconto del 50% e il 5% del ricavato verrà devoluto al progetto Piccoli ospiti della Fondazione Pangea Onlus, a favore delle mamme e dei bambini vittime di violenza domestica in Italia.

Un motivo in più per leggere.

Se ti è piaciuto questo post, non perderti i prossimi. Clicca qui e iscriviti subito per ricevere tutti gli aggiornamenti

 

 

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*