La mia Londra. Simonetta Agnello Hornby

La mia Londra. Simonetta Agnello Hornby

cop_low_la_mia_londraSimonetta Agnello Hornby prima di essere una celebre scrittrice è un vero personaggio.

Chi ha assistito a qualche sua presentazione o ha avuto modo di incontrarla, si sarà facilmente reso conto del carattere risoluto di questa siciliana dal passaporto inglese. Temperamento e compostezza, vulcanicità latina e decoro british convivono nell’anima di Simonetta Agnello Hornby e soprattutto nel suo ultimo libro, La mia Londra (Giunti), testimonianza del grande amore che la scrittrice nutre verso la capitale inglese, nella quale vive da quarant’anni.

La mia Londra è una via di mezzo tra un’autobiografia, un saggio sociologico sulla società britannica e una vera e propria guida alle attrazioni meno conosciute della capitale del Regno Unito.

Il libro, godibile fin dalla bella copertina, si fa leggere come un romanzo nella prima parte, dove Agnello Hornby racconta il suo primo soggiorno giovanile a Londra, l’impatto con le abitudini della società inglese, le difficoltà per affermarsi nel mondo del lavoro come avvocato e giudice del tribunale dei minori, la vita di famiglia, i rapporti con i suoceri dai modi very british. Pagine raffinate, condite con abbondante ironia, che illustrano pregi e difetti del popolo inglese.

La seconda parte del libro è invece un riconoscimento alla bellezza architettonica di Londra e alla sua vivacità culturale.

A Londra si legge moltissimo, come nel resto della Gran Bretagna. I nuovi londinesi che vengono dall’estero sono quasi subito in grado di leggere un giornale. Li vedo nelle biblioteche pubbliche, sugli autobus e in metropolitana.[…]. Si legge dappertutto: sui treni, sugli autobus, nelle sale d’aspetto, nei parchi… []

La passione per la lettura e il piacere di condividerla, uniti al desiderio di essere aggiornati sulle novità in libreria, hanno dato origine ai Book club: gruppi di persone che si riuniscono in genere nei pub una volta al mese o più, sulle orme del dottor Johnson e dei suoi amici.

Agnello HornbyIl libro è costellato di citazioni di Samuel Johnson, che Simonetta Agnello Hornby definisce il suo “nume tutelare”. La scrittrice gli dedica un capitolo intero nel quale spiega il perché di tanta passione per questo intellettuale del settecento, arrivato a Londra da una cittadina delle Midlands a ventisette anni. La stessa età che aveva lei quando si trasferì nella capitale inglese.

Quartieri, piazze, palazzi, musei, chiese, parchi e persino percorsi ciclabili sono descritti nel dettaglio e raccontati con una passione che non lascia mai spazio alla tediosa pedanteria, ma che al contrario, conduce il lettore in un viaggio virtuale esclusivo, tanto da fargli venire voglia di fare le valige e partire immediatamente. Per Londra, of course.

  • Titolo: La mia Londra
  • Autore: Simonetta Agnello Hornby
  • Editore: Giunti
  • Pagine: 272
  • Prezzo: 16,00€
  • Voto: 7/8

Se ti è piaciuto questo post, non perderti i prossimi. Clicca qui e iscriviti subito per ricevere tutti gli aggiornamenti

2 commenti

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*