“Ti regalerò il mondo” di Marta Fernández

“Ti regalerò il mondo” di Marta Fernández

Un libro stupefacente, di quelli che chi ama scrivere vorrebbe fosse uscito dalla sua penna. Si intitola Ti regalerò il mondo (ma il titolo non rende giustizia al romanzo), l’ha scritto la spagnola Marta Fernández e in Italia esce il 6 settembre per Mondadori.

Colto, intrigante, geniale, Ti regalerò il mondo è una di quelle storie sorprendenti, che lega il lettore non alle pagine, ma alle parole, una per una, impossibili da non assimilare, anche quando sono tante, quando celebrano autori, opere, musiche, formule scientifiche, parole mai scontate, che decorano il romanzo come una cornice preziosa.

Ti regalerò il mondoRiassumere la vicenda narrata da Ti regalerò il mondo è una questione delicata. Mai come in questo romanzo sapere poco o nulla della storia e della sua autrice ne aumenta la godibilità.

Marta Fernández è nota in Spagna per essere una giornalista e conduttrice televisiva bella e senza peli sulla lingua (recentemente ha fatto scalpore la sua intervista in cui dice: “scrivere, scopare; scopare, scrivere, non c’è differenza…”), cosa che ha generato qualche pregiudizio all’epoca dell’uscita del romanzo nel suo Paese natale, nel 2014. Ma ai lettori italiani questo non dovrebbe importare. Ciò che conta è che Ti regalerò il mondo è un libro che merita di essere letto.

Ti regalerò il mondo: due storie in una

Ti regalerò il mondo è composto da due romanzi che si sovrappongono e si intrecciano fino a sfociare in una (quasi) imprevedibile realtà. Le due vicende si collocano su piani temporali differenti. La prima racconta di Rossum, genio cartesiano che per placare il dolore della morte dell’amata figliola costruisce una bimba-automa nella settecentesca Madrid di Ferdinando VI di Borbone.

La seconda, che si svolge ai nostri giorni, ha per protagonista Leo, un giovane giornalista alle prese con il dolore per l’abbandono del padre, avvenuto quando aveva solo nove anni. Una ferita che condiziona i comportamenti di Leo e gli impedisce di esprimere le proprie emozioni, anche quando ama la bella Alicia, collega fotografa nel quotidiano in cui lavorano entrambi.

Come e quando la vita di Rossum e quella di Leo si incrocino è bene lasciarlo scoprire al lettore. Tra passato e presente, colpi di scena e pagine dense di emozioni, Ti regalerò il mondo avanza verso il futuro dell’umanità e verso la proclamazione dell’intelligenza come risorsa vitale.  Marta Fernández fa dire a uno dei suoi personaggi:

L’intelligenza è più forte della morte

Se arriverete in fondo, capirete perché. Buona lettura.

 

 

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*