Parlo d’amor con me di Paola Calvetti

Parlo d’amor con me di Paola Calvetti

PARLO D_AMOR CON ME COVER

È uscito nei giorni in cui si celebra il bicentenario della nascita di  Giuseppe Verdi  e piacerà a chi ama la musica, l’opera, il teatro. Parlo d’amor con me, titolo ispirato a un verso de Le nozze di Figaro, è il migliore omaggio che Paola Calvetti potesse fare al grande Maestro.

Il romanzo, in libreria per Mondadori, è un divertente e delicato ritratto degli ospiti di Casa Verdi, l’unica casa di riposo al mondo per musicisti senza risorse economiche, voluta proprio dal celebre compositore e inaugurata a Milano dopo la sua morte, avvenuta nel 1901.

Con il consueto stile, vere pennellate di poesia e sentimento, che contraddistingue i suoi romanzi (io avevo amato in modo particolare Noi due come un romanzo – Mondadori), Paola Calvetti ci conduce tra le stanze di questa originale residenza, ma soprattutto tra le vite inconsuete e spesso dolorose, dei suoi anziani ospiti.

Attraverso il personaggio di Ada, eccentrica cameriera di Casa Verdi con la passione per il canto e una voce bella e potente, che non ha mai potuto sfruttare per via delle sue umili origini, il lettore fa amicizia con tanti personaggi che di pagina in pagina svelano vizi, debolezze, amori e virtù.

Con un finale degno di un’opera teatrale, Paola Calvetti, riceve ancora una volta l’applauso del lettore (be’ il mio di certo), che chiude il libro con un sorriso di appagamento e una vaga sensazione di malinconia.

  • Titolo: Parlo d’amor con me
  • Autore: Paola Calvetti
  • Editore: Mondadori
  • Pagine: 128
  • Prezzo: 10€
  • Voto: 71/2

Se ti è piaciuto questo post, non perderti i prossimi. Clicca qui e iscriviti subito per ricevere tutti gli aggiornamenti

 

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*