“Nei tuoi occhi nel mio cuore” di Lavinia L. Marchiotti

“Nei tuoi occhi nel mio cuore” di Lavinia L. Marchiotti

Quando i figli entrano nell’adolescenza, come nel caso dei miei, è inevitabile sentirsi attirati dai libri che trattano il tema. Mi è capitato con Nei tuoi occhi nel mio cuore, il romanzo di Lavinia L. Marchiotti, pseudonimo di un nota scrittrice italiana, che in questo caso ha scelto di rimanere anonima.

La storia è di quelle in cui moltissime donne e madri potrebbero riconoscersi, tanto che, a tratti, con la scusa di pagine scritte come se fossero i post di un blog, la lettura si avvicina più alla riflessione psico-sociologica che al romanzo classico.

nei-tuoi-occhi-nel-tuo-cuoreSerena, la protagonista di Nei tuoi occhi nel mio cuore, è una donna divorziata con una figlia sedicenne, un ex-marito che spesso non paga gli alimenti e un compagno giornalista sempre più distratto e assente.

Come per molte donne, le giornate di Serena si dividono tra un lavoro d’ufficio che non la gratifica, ma le permette di vivere dignitosamente, e quello di gestione della casa e della famiglia.

L’apparente equilibrio di Serena comincia a mostrare i primi segni di cedimento quando la donna si trova ad affrontare i momenti più critici dell’adolescenza di sua figlia, come la scoperta del sesso e i primi drammi amorosi.

Mentre cerca di consolare come può la figlia, che spesso preferisce la musica e le amiche alla compagnia materna, il germe dell’insoddisfazione comincia a germogliare in Serena, complice il disamore nei confronti del compagno e la scoperta di possedere qualità professionali mai sfruttate, che la inducono a sognare di cambiare lavoro. Un passo che la tenta e la spaventa insieme.

Il libro scorre fluido per oltre 200 pagine e l’autrice riesce nella non facile impresa di far continuare a leggere una storia che non racconta nulla di nuovo alle donne, ma porta con sé in ogni riga un unico e fondamentale messaggio: tutte abbiamo il diritto di scegliere la vita che vogliamo vivere.

“Coaching” per donne in versione romanzata

Nei tuoi occhi nel mio cuore è più una lettura terapeutica che un vero romanzo. Il libro utilizza un linguaggio moderno, diretto e costellato di parentesi, a sottolineare quanto il pensiero femminile contenga sfumature che si accavallano e a cui non basta una sola frase per essere espresse.

Nei tuoi occhi nel tuo cuore, va detto, non offre pagine estremamente emozionanti o avvincenti, ma raggiunge l’obiettivo di far riflettere e soprattutto di incitare le donne all’azione, in modo da non perdere opportunità che potrebbero non ripresentarsi

Il libro mi è apparso come è una sorta di testo di “coaching” o di crescita personale, travestito da romanzo. I temi critici della vita di una donna ci sono tutti: dalla vita “multitasking” condotta con abnegazione in nome della famiglia, alla frustrazione per un lavoro che non gratifica, alla poca stima di se stesse, fino alla gestione dei rapporti con l’altro sesso e con i figli adolescenti.

Insomma, senza giri di parole, l’autrice esorta le donne a non stare alla finestra e a prendere (o a riprendere) il controllo della propria esistenza:

Non si può sempre aspettare che il tempo ideale ci venga incontro, Spesso, o forse sempre, questo tempo ideale bisogna inseguirlo, cercarlo, agguantarlo con forza e tirarlo a sé.

Quanta ragione.

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*