La nostalgia felice. Amélie Nothomb

La nostalgia felice. Amélie Nothomb

nostalgia-feliceAl lettore che già conosce i libri di Amélie Nothomb La nostalgia felice, (Voland) apparirà come un testo anomalo: non ci sono protagoniste dai nomi strani, nessun mistero, né intrighi psicologici. C’è solo una donna alle prese con il suo passato. Un passato che merita di essere raccontato.

La nostalgia felice è il coronamento di una carriera che porta la Nothomb, ormai divenuta  una famosa scrittrice, a tornare nella terra della sua infanzia, il Giappone.

Lì, la Nothomb, ha vissuto fino all’età di cinque anni per poi tornarci a venti per un breve periodo, sufficiente però a lasciare impronte importanti nel cuore della giovane Amélie.

Il viaggio in Giappone, realmente avvenuto nel 2012 per girare un documentario per la Tv francese, permette all’autrice di rivedere i volti e i luoghi della sua giovinezza e grazie al suo stile brillante e sfaccettato, consente al lettore di viaggiare con lei per Kobe, Kyoto, Tokio e Fukushima, città devastata dall’incidente nucleare del marzo 2011.

Amélie Nothomb nel suo peregrinare per quartieri, strade e giardini che il tempo ha reso spesso quasi irriconoscibili, racconta i chiaroscuri del Giappone e suscita in chi legge il desiderio di partire, di visitare con lei questo Paese così lontano dai costumi occidentali e forse per questo così ricco di fascino.

La scrittrice, durante la sua permanenza giapponese, viene costantemente ripresa dalle telecamere, che la scrutano in cerca dell’emozioni suscitate da questo viaggio così intimo e singolare. La troupe televisiva invade il microscopico appartamento di Nishio-san, la vecchia tata della scrittrice, segue la protagonista nella sua vecchia scuola o nel parco dove si incontrava con Rinri, il suo ex fidanzato. Ed è soltanto durante l’incontro con quest’ultimo che la Nothomb potrà godere di un po’ di intimità, non priva di imbarazzo.

Un libro, La nostalgia felice, che si legge con estremo piacere, un’autobiografia ironica, malinconica e istruttiva, l’opera di una scrittrice che non spreca le parole ma trova sempre quelle giuste (una lode anche alla traduttrice Monica Capuani).

  •  Titolo: La nostalgia felice
  • Titolo originale: La nostalgie heureuse
  • Autore: Amélie Nothomb
  • Editore: Voland
  • Pagine: 118
  • Prezzo: 14€
  • Voto: 8

Se ti è piaciuto questo post, non perderti i prossimi. Clicca qui e iscriviti subito per ricevere tutti gli aggiornamenti


Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*