La logica del desiderio

La logica del desiderio

Con La logica del desiderio, pubblicato dalla Giulio Perrone Editore, Giuseppe Aloe è stato uno dei dodici finalisti al Premio Strega 2012, terminato con la vittoria di Alessandro Piperno e il suo Inseparabili.

Il romanzo è il racconto in prima persona dei tormenti di un giovane aspirante scrittore la cui vita ripetitiva, fatta di giornate trascorse a correggere un romanzo che non vedrà mai la luce sul ballatoio del palazzo nel quale vive con il padre, viene stravolta dalla passione per Vespa, la vicina di casa. Una splendida donna, sposata, ma dalle abitudini sessuali alquanto dissolute.

Tra i due nasce una storia clandestina destinata a concludersi appena Vespa s’invaghisce dell’ennesimo, nuovo amante. La rottura della relazione, e l’assistere impotente alla sfilata di uomini che frequentano il letto della sua amata in assenza del marito, provoca nel protagonista una crescente ossessione che lo porterà ad rincorrere il suo desiderio morboso senza potersene mai  davvero liberare.

In tutto il romanzo, contraddistinto da una scrittura elegante e allo stesso tempo indolente, come l’anima del narratore protagonista, si affronta il tema che dà il titolo all’opera. La logica del desiderio viene osservata da più prospettive, ma sempre con il medesimo risultato: l’impossibilità di trovarne una.

Il romanzo si lascia leggere, ma lascia anche l’amaro in bocca. L’eccessiva passività del protagonista, l’istinto sessuale come motore pressoché esclusivo delle relazioni di coppia, persino i nomi bizzarri delle principali figure femminili, Vespa e Agneta, raccontano di un piccolo mondo circoscritto e senza orizzonti. “Io non faccio mai pensieri strani, risposi, ultimamente non faccio neanche pensieri” è una frase pronunciata dall’attore principale che ben riassume il carattere nichilista della narrazione.

Al termine della lettura si sente il bisogno di una boccata d’aria fresca, di pagine che ci provino che la vita non è soltanto inseguire chimere più o meno carnali, ma anche pensiero, azione e valori.

Un libro, la Logica del desiderio, molto ben scritto ma di quelli che leggi e poi scordi perché per conoscere vite sprecate non serve un romanzo, basta guardarsi intorno ogni giorno. Purtroppo.

Titolo: La logica del desiderio
Autore: Giuseppe Aloe
Editore: Giulio Perrone Editore
Prezzo: 13€
Voto: 6

 

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*