Ha cent’anni ma non li dimostra

Ha cent’anni ma non li dimostra

«La trama di tutti i libri che vale la pena di leggere è: le cose non sono quelle che sembrano. Questa è la regola aurea della grande narrativa». Parole del noto giornalista e critico letterario Antonio D’Orrico nel corso della presentazione di un romanzo di Giorgio Faletti.

In via teorica sono completamente d’accordo. In qualunque romanzo, anche se non si tratta di un vero e proprio giallo, l’effetto sorpresa ben gestito ha il potere di incollare il lettore alla storia dalla prima all’ultima pagina. Eppure ci sono libri che riescono ad essere grandi anche senza che i loro personaggi vivano avventure di straordinaria imprevedibilità. Tra questi mi ha molto colpito il romanzo “Colori e anni” dell’ungherese Margit Kaffka pubblicato lo scorso anno in Italia dall’editore La Tartaruga del gruppo B.C. Dalai.

La scrittrice magiara, morta nel 1918 a soli 38 anni dopo aver contratto la “febbre spagnola”, è ritenuta la prima scrittrice del suo paese a dare un’impronta nettamente femminista alle sue opere.Con un linguaggio intriso di poesia, ma per nulla noioso, l’autrice dipinge un magistrale affresco della vita quotidiana di donne ricche e povere, nobili e borghesi, adulte o adolescenti e dei sacrifici loro imposti per rispettare le opprimenti regole dettate dalle convenzioni sociali dell’epoca.

Avevo cominciato il romanzo con qualche prevenzione credendo di trovarmi di fronte a un’opera obsoleta e pesante invece la narrazione, pur non presentando quei colpi di scena che nella maggior parte dei casi rendono avvincente la lettura, si è rivelata molto piacevole e sorprendentemente moderna. Certo, non si cade da una pagina all’altra attratti da una forza invincibile, ma si passeggia per la vita dei protagonisti con grazia e leggerezza, desiderosi di sapere come terminerà la loro esistenza. Un’esperienza gradevole che lascia un ricordo intenso di sé.
Scoprire che i pensieri, i dubbi, le emozioni delle donne di cent’anni fa non sono diversi da quelli che sperimentiamo ogni giorno fa di “Colori e anni” un romanzo delizioso, capace di suscitare emozioni e sorrisi e anche qualche lacrima.
Dopo, però, torna la voglia di leggere qualcosa che tolga il fiato.

Titolo: Colori e Anni
Titolo originale:
Autore: Margit Kaffka
Editore: La Tartaruga
Pagine: 298
Prezzo: 18 euro
Voto: 71/2

Scrivi un commento

La tua mail non sarà pubblicata. I campi con * sono obbligatori*